Israele e Medio Oriente

Sola contro tanti: la soldatessa israeliana si difende (bene) dagli ultraortodossi che la circondano

E’ stato pubblicato due giorni fa su Youtube un video che ritrae una soldatessa israeliana alle prese con un gruppo di contestatori ultraortodossi.
Il gruppo di religiosi, presumibilmente Neturei Karta, ebrei ultraortodossi che rifiutano ogni forma di autorità e si dichiarano contrari all’esistenza stessa di Israele, ha circondato la giovane militare bersagliandola di insulti e anche sputi. La ragazza in divisa, nonostante fosse sola contro una decina di contestatori, ha mostrato  freddezza e coraggio, fronteggiandoli senza alcun timore e tenendoli lontani con mosse di karate e kung fu.
Con qualche calcio ben assestato, la soldatessa Idf è riuscita a tenere a distanza di sicurezza il gruppo di ultraortodossi, costretti così a limitarsi agli insulti e a sporadici sputi.

Un filmato che in poco più di un minuto mostra uno dei contrasti più affascinanti e significativi di Israele: l’emancipazione femminile contro l’oscurantismo religioso.
In Israele le donne svolgono obbligatoriamente il servizio militare di leva per due anni, con conseguente addestramento e risultati che si possono ammirare nel video. Si tratta di un Paese in cui la parità tra sessi è un obiettivo non sbandierato ma raggiunto realmente, nonostante sia circondato da stati arabi e islamici in cui il concetto di emancipazione femminile non è neppure contemplato. Israele non è solo l’unica democrazia del Medio Oriente, ma anche l’unico stato dell’area in cui le donne sono tutt’altro che discriminate.
In compenso, gli ebrei ultraortodossi sono esonerati dal servizio militare. Alcuni di loro si dichiarano contrari all’esistenza di uno stato ebraico per motivi prettamente religiosi: la terra deve essere donata da Dio.
Laicità contro fondamentalismo religioso. Emancipazione femminile contro oscurantismo. Le tante anime e le tante contraddizioni che rendono affascinante Israele, al di là della coesistenza tra arabi ed ebrei e le diverse etnie e religioni. Mai un qualunque altro video di un solo minuto potrebbe essere così emblematico, anche di quanto sia importante per una donna potersi difendere e saperlo fare.

1 Commento

1 Commento

  1. Avatar

    matanah

    20 Ottobre 2017 a 15:21

    che gente del cazzo. Si portano i bambini nei passeggini per non farsi caricare dalla polizia. possibile che non si possa cambiare la legge che permette loro di vivere da ricottari?

Devi accedere per inserire un commento. Login

Rispondi

Torna Su