Israele e Medio Oriente

Soldato israeliano muore a 19 anni, accoltellato da terrorista arabo

L’IDF ha rivelato l’identità del soldato pugnalato e ucciso nell’attacco terroristico di ieri sera. Si tratta del diciannovenne Ron Yitzhak Kukia di Tel Aviv.
Il giovane militare era stato pugnalato a morte ad una fermata dell’autobus alle 21:26 nella città meridionale di Arad, a est di Beer Sheva.
I suoi funerali si terranno presso il cimitero militare Kiryat Shaul alle 12:00 di stamattina.

Centinaia di poliziotti e soldati dell’IDF stanno cercando il terrorista, che è fuggito dopo aver colpito il soldato e rubato la sua arma. Durante la notte, l’IDF e le forze di polizia hanno perquisito la città, comprese le scuole, e hanno concluso che il terrorista (o i terroristi) non si trovasse più nell’area.

Il sindaco di Arad, Nisan Ben-Hemo, ha dichiarato: “Durante la notte, forze militari e di polizia hanno perquisito la città, ponendo un’attenzione particolare alle scuole. Dopo aver valutato la situazione, stamattina abbiamo deciso di evitare il maggior numero possibile di interruzioni delle lezioni e consentire al sistema educativo di continuare a funzionare.
Sfortunatamente, Arad ora fa parte delle città colpite dal terrorismo: non abbiamo mai avuto un attacco terroristico prima, questo rovina la nostra tranquillità e la sicurezza di cui godevano i residenti di Arad. Per anni, non ci siamo mai accorti se ci fosse una guerra in corso o ci fosse tensione, Arad era considerato un posto sicuro sotto tutti i punti di vista, ma sfortunatamente la realtà ci ha schiaffeggiato in faccia“.




Le indagini iniziali hanno stabilito che il soldato fosse vicino a un centro commerciale quando un arabo è apparso di fronte a lui e l’ha pugnalato sul tronco. Ad un certo punto, il terrorista è fuggito e il soldato è corso in strada per trovare aiuto. Un automobilista che transitava in quel momento l’ha investito accidentalmente.
Il personale di emergenza è arrivato presto e i volontari del Magen David Adom hanno tentato di rianimare il giovane militare, ma sono stati costretti a dichiarare la sua morte. IDF e Shabak (Forze di sicurezza israeliane) stanno collaborando con la polizia israeliana per catturare il terrorista.

Il Generale di Brigata Natan Bozna ha fatto sapere che “tutte le forze speciali sono state chiamate sul posto – elicotteri, cani, ufficiali – per cercare di intercettare chi ha aggredito il soldato. Abbiamo rafforzato la presenza di personale di sicurezza in ogni città della zona. Chiediamo a tutti di continuare la loro normale routine. Agiamo immediatamente su qualsiasi persona o automobile sospetta, chiedo a tutti di essere consapevoli e di chiamarci per qualsiasi segnalazione“.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su