Come indovinare l’età delle persone con la Cabala

Il Kol Bo è un testo Talmudico del quindicesimo secolo che raccoglie leggi rituali e civili. Ma anche leggende, Cabala e molto altro. Tra queste, un interessante gioco che consente a chiunque di indovinare l’età di chi si ha davanti.
Basta chiedere a qualcuno (per amor di semplicità assumeremo che abbia meno di cento anni e la capacità di contare e fare le divisioni. Quindi evitiamo ospizi e abitazioni di militanti BDS. I primi rischiano di sforare l’età e se i secondi sapessero contare non sarebbero attivisti di quell’organizzazione) di tenere a mente la sua età. E facciamo cominciare la magia. Qui i semplici passi:

  1. Ammettiamo che lui abbia 32 anni.

  2. Chiedetegli di dividere il numero per 3 e darvi il resto. In questo caso: 32/3= 10 con resto di 2

  3. Chiedetegli di dividere il numero per 5 e darvi il resto. In questo caso: 32/5= 6 con resto di 2

  4. Chiedetegli di dividere il numero per 7e darvi il resto. In questo caso: 32/7= 4 con resto di 4

  5. Moltiplicate il primo resto (quello della divisione per 3) x 70. In questo caso 140

  6. Moltiplicate il secondo resto (quello della divisione per 5) x 21. In questo caso 42

  7. Moltiplicate il terzo resto (quello della divisione per 7) x 15. In questo caso 60

  8. Sommate le cifre ottenute ai punti 5,6,7. In questo caso fa 242

  9. Ora sottraete 105 dal numero fino ad ottenere un numero inferiore a 105. Nel nostro caso: 242-105=137. Ripetiamo l’operazione 137-105=32

  10. Dopo aver azzeccato l’età, quando il tizio vi domanderà come avete fatto, ridetegli in faccia e ditegli che ve lo aveva detto il Mossad, con cui siete in costante contatto. Non è che sia necessario, ma rende la cosa molto più interessante!

Giochi numeri a parte, l’aspetto più interessante riguarda la collocazione dell’indovinello. In un libro di legge, al confine tra il diritto civile e quello canonico, gli ebrei del 1400 inserivano anche passatempi del genere.
A riprova che le cose davvero serie si riconoscono da quanto bene si integrino con la leggerezza ed il gioco.

Si ringrazia Luca Rampazzo per la traduzione in italiano
Fonte originale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici